Catalogo Incunaboli

Nell’attesa di implementare il database con le schede descrittive degli incunaboli posseduti dalla Guarneriana, il “Catalogo degli incunaboli della Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli” curato da Emilio Patriarca, e pubblicato da Del Bianco Editore di Udine nel 1954, rimane ancora un valido strumento di ricerca.
Di seguito, la sua trascrizione, a partire da pagina 13, integrata con le segnature attuali ed aggiornata nel tempo con ulteriori informazioni.

scarica il Catalogo Incunaboli in formato pdf

ABSTEMIUS, Laurentius.
De quibusdam locis obscuris. Venetiis, B. Benalius, s.d. [1485 ?]. 4°.
[24] c. rom., 30 e 32 ll., 205 x 150 mm., segn. sp. b. con llg.
Note margg. mss.
Unito a: Beroaldus
coll. 10/III VH. C .28, G. W. I., 129. Cfr. I. G. I. n°10.

AMBROSIUS (S).
Epistolae. De vocatione omnium gentium. De aedificatione Mediolani. De Isach et anima. De fuga saeculi. Mediolani, A. Zarotus, 1491, Kal. Febr. [1 febbr.], Fol.
[192] c. rom., 40 ll., 285 x 200 mm., segn., e reg.
Copiose note margg. mss., mac. ai margini e nel testo.
Mutilo: mancano due fogli di guardia.
Unito a: Cyprianus (S), Epistolae.
coll. 28/II
H. C. + 899, G. W. 1601, B. M. C. VI, 722, I. G. I. 425, Proct. 5829, Pell. 583.

ANIANUS
Liber qui Computus inscribitur. Romae, A. Fritag, 1493, 10 Jun. 4°.
[42] c. rom e got, 35 e 36 ll., 207 x 135, segn., ins. t. con le inizz. A F., figg., inizz. silogr. e sp. b. Inizz. mss. in nero.
Mutilo: mancano 11 carte.
Unito a: Hieronymus
coll. 3/II
H. C.+ 5596.

AQUINO, Thomas de.
Quaestiones de duodecim quodlibet. Venetiis, J. de Colonia et J. de Gherretzem, 1476. 4°. [162] c. got., 2 coll., 40 ll., 228 x 166 mm., segn. e reg., sp. b. con llg.
Inizz. mss. in rosso e azzurro, delle quali alcune con vaghe filettature.
Copiose note mss.
Mac. nei margg., corrosa la prima c. senza pregiudizio del testo. Nella carta di guardia il Narducci vergò una nota bibliografica, riguardante le altre edizioni di quest’opera dell’Aquinate.
Appartenne a Mons. Giusto Fontanini, che nella carta 2 r. annotò che il libro fu di Andreae olim Thomae Pierij e avuto ex dono Rmi Patris Johannis Perez Lopez ex Procur. Generalis Seraphici Ordinis.
Leg. in pergamena.
coll. 4
H. C. 1404, Pell. 1008, Proct. 4308.
Bella e rara edizione, la terza con data.

AQUINO, Thomas de.
Expositio divi Thomae in libros posteriorum et perihermenias Aristotelis cum fallacijs eiusdem. Venetiis, B. Locatellus, 1488, Sexto Jdus Maij [10 maggio]. Fol. 73 c., [1 b] c., got., 2 coll., 66 ll., 318 x 220 mm., segn. e reg., iniz. silogr. con vago ornato, ins. t. con le inizz. O S M.
Qualche mac. ai margg. Proviene dalla b. Luigi Narducci.
Leg. alquanto sciupata, in assicelle e cuoio, con impressioni a secco; caduti parzialmente i fermagli.
coll. 5/ I
H. C. 1494.

AQUINO, Thomas de.
Summae theologicae secundae Partis Pars secunda. Mantuae, P. de Butzbach, s.d. [1475 ?]. Fol.
[406] c. got., 2 coll., 53 ll., 320 x 228 mm., ss. e sr., precedono Ordo et signatio questionum, margg. spaziosi, sp. b. senza llg.
Inizz. mss. in rosso e azzurro, delle quali le maggior adorne di avvincenti filettature.
Mutilo: mancano complessivamente 19 carte.
Mac. ai margg.
Appartenne a Mons. Carlo Fontanini.
Leg. in assicelle, coperte di cuoio con impressioni a secco; caduti i fermagli e i bordi.
coll. 6
H. C. 1458, Pell. 1048.
Seconda delle edizioni eseguite in Italia e modellata su quella di Roma del 1474; esemplare bellissimo e di grande pregio.

ARTE (de) notariatus.
[Romae, B. Guldinbeck, 1475 ?]. 4°.
[8] c. rom., 29 ll., 210 x 148 mm.
Unito a: Rolandinus.
coll. 69/II
H. C. 1852 G. W. 2639.
Edizione sconosciuta.

BEMBUS, Bonifacius. Vitae Nervae et Traiani ex Dionis reliquiis. [Romae, typ. Herodiani, 1493 ?]. Fol.
7 c., [1 b] c., rom., 36 e 38 ll., 282 x 200 mm., segn., sp. b. con llg.
Postille mss.
Occupa il diciasettesimo posto nella distribuzione di venti opuscoli di epoche diverse, uniti in un volume miscellaneo, nel quale si presenta prima loperetta Fontanus, Jacob: De Bello Rodio. Romae, 1524.
Mons. Giusto Fontanini, al quale l’esemplare appartenne, annota che sia stato edito nel 1493.
coll. 8/XVII
C. 1985, Reich. IV, 139. Cfr. G. W. 3808-09.

BERGOMENSIS, Jacobus Philippus.
De plurimis claris selectisque mulieribus, opus prope divinum novissime congestum. Ferrariae, L. de Rubeis de Valentia, 1497, III Kal. Maij [29 aprile]. 2°.
170 c., [6] c., got., 45 ll., 296 x 200 mm., segn. e reg., richiami margg., ins. t. con le inizz. L R, inizz. figg. e 3 pagine silogr., in una delle quali l’autore offre il libro a Beatrice, Regina d’Aragona, Ungheria e Boemia; nelle altre due sono rappresentati i fasti della Madre di Dio.
Nota mss. in calce al foglio 169 v.
Appartenne a Mons. Giusto Fontanini.
Leg. assai deperita, in assicelle e cuoio, con impressioni a secco e fregi in oro.
coll. 9
H. C. 2813, Proct. 5762, Pell. 2069, Pol. 1497, B. M. C.VI, 613.
Edizione principe.

BEROALDUS, Philippus.

Orationes, quibus accedunt ludrica, seu nugae veluti appendiculae versuum. Brixiae, A. Britannicus, 1497. 4° 
[81] c. superstiti rom. e got., 30 e 31 ll., 208 x 155 mm., segn., 208 x 155 mm., segn., silogr. assai vaghe.
Note margg. mss.
Mutilo in principio: comincia dalla c. con segn. a iiii.
Proviene da Mons.Girolamo Fontanini.
E' il primo di altre opere, unite in volume, legato rozzamente.
coll. 10/I
H.C. + 2953 = H. 2957, R. IV, 144, G. W. 4146, B. M. C. VII, 979, I. G. I. 1604, Pd. 128, Lechi p. 65 n. 19.

BEROALDUS, Philippus.
Carmen de die dominicae passionis. Bononiae, prid. kal. Maii [30 aprile] 1481, [typ. B. Azoguidus]. 4°
[4] c. rom., 31 ll., 203 x 140 mm., ss. e sr.
Mano inesperta, in età posteriore, ha eseguito l’iniz. in nero a c.12.
Unito a: Rusticus.
coll. 11/IX
Pell. 2236, G. W. 4118.
Ottimo e rarissimo esemplare.

BIBLIA Latina. Venetiis, O. Scotus, 1480, pridie kal. iunij [31 maggio]. 4°
460 c. got., 2 coll., 51-52 e 52 ll., 210 x 150 mm., segn., sp. b.
Note margg. mss.
Mac. nei margg. e nel testo; lievi corrosioni nel testo.
Mutilo: 454 c. superstiti, di cui una assai sgualcita.
Appartenne a Mons. Carlo Fontanini.
Leg. det. in ass., riv. con cuoio, con impressioni a secco e con bordature; caduti i fermagli.
coll. 12
H. C. + 3080, Proct. 4564, Pell. 2307, G. W. 4245, I. G. I. 1663, B. M. C. V, 276.

BIBLIA Latina, cun glossa ordinaria Walafridi Strabonis et interlineari Anselmi Laudunensis. Partes I-IV. [Strasburg, A. Rusch et A. Koberger, 1481-1482]. Fol.
Parte I. [254] c., Parte II. [326] c., Parte III [340] c., Parte IV. [290] c.
Got., a 2 coll., testo da 1 a 63 ll., interlin. da 1 a 52 ll., comm. da 2 a 74 ll., Epistolae, Prologo e Prefazione da 62 a 73 ll., 480 x 330 mm., sp. b. con e senza llg., segnature.
Parte I: 250 c. superstiti.
Parte II: 313 c. superstiti. E manifesta in fine l’asportazione di due carte; le prime quattro carte sono mutile nel marg. inferiore nel commento e la prima pure nel testo; in fine mutile nove carte nei margg. con lesione parziale del testo e del commento.
Parte III: 330 c. superstiti; appare evidente in fine la mancanza di alcune carte; mutile le prime tre carte con lesione del commento e la prima pure nel testo. Mac. nei margg., nel testo e nel commento.
Parte IV: 208 carte superstiti; mancano le ultime 49 carte; mac. nei margg. e nel testo; lesioni parziali ai margg. e nel testo. Inizz. mss. in rosso e azzurro, delle quali alcune assai vaghe.
Appartenne a Mons. Carlo Fontanini.
Leg. det. in cartoncino col dorso riv. di cuoio.
coll. 13
H. C. + 3173, G. W. 4282.
  
BIENATUS, Aurelius, Episcopus Martoranensis.
Oratio in funere Laurentii de Medici habita. [Neapoli, typ. M. Moravus, 1492]. 4°.
[6] c. got., 34 ll., 203 x 140 mm., ss. e sr. Inizz. mss. in nero.
Unito a: Rusticus
coll. 11/VIII
Edizione sconosciuta. Esemplare unico.

BOETHIUS, Anicius Manlius Torquatus Severinus.
Opera. Venetiis, J. et G. de Gregoriis, 1498-99. Fol.
204 c. ( [2] e la 199 numerata due volte), 2 coll., 65 ll., 320 x 218 mm., segn., richiami.
Inizz. e figg. di varie dimensioni e di rara vaghezza; sp. b. con llg.
Copiose note margg. mss.
Nella c. 1 v. Ex libris Caroli Fontanini Episcopi Concordiensis a stampa, con l’arma vescovile e gentilizia.
Leg. con semplice cartoncino, nel dorso rivestito di pergamena.
coll. 17/I
H. + 3352, G. W. 4512, B. M. C. V, 350, I. G. I. 1817, Pol. 721.

BOETHIUS, Anicius Manlius Torquatus Severinus.
De consolatione philosophiae et de disciplina scholarium. Venetiis, J. et G. [de Gregoriis] de Forlivio, die 10 februarii, 1497. Fol.
92, [4] c., got., 2 coll., 70 ll., 320 x 218 mm., segn. e richiami, sr., figg. e inizz. silogr. di varie dimensioni, sp. b. con llg.
Note margg. mss.
Unito a: Opera.
coll. 17/II
H. 3352/3, G. W. 4512/3, Cop. II, 1118, Proct. 4555, Pell. 2491 [2].

BOETHIUS, Anicius Manlius Torquatus Severinus.

Arithmetica, Geometria et Musica. Venetiis, J. et G. de Gregoriis, die 18 augusti 1492. Fol.
Exemplar mutilum ex opera philosophica minore, theologica et mathematica, continens tantum opera mathematica, cui titulus: Arithmetica, Geometrica et Musica; desiderantur enim in principio 154 ff.
67, [1] c., got., 2 coll., 70 ll., 320 x 218 mm., segn. e reg., ins. t. con iizz. Z G., sp. b. con llg.
Appartenne a Mons. Carlo Fontanini.
Unito a: Opera.
coll. 17/III
H. 3351/1, G. W. 4511/1, Pell. 2540.

BOLDU, Jacobus.
De laudibus totius philosophiae. [Venetiis, M. de Bonellis, post 14 oct. 1499]. 4°.
[16] c. rom. e gr., 28 ll., 208 x 155 mm., segn.., inizz. silogr.
Mac. che non offendono il testo.
Mutilo. mancano due carte. Unito a.: Beroaldus.
coll. 3/V
Reich. 841, G. W. 4615, I. G. I. n 1858.
Edizione unica del Boldu.

BONIFACIUS PP. VIII. Liber Sextus Decretalium cum apparatu Johannis Andreae. Venetiis, B. de Alessandria et A. de Asula, 1485, die X Kalendas Apriles [23 marzo]. 4°.
[146] c. got., 2 coll., testo da 3 a 52 ll. e comm. 66 ll., 232 x 170 mm., segn. e reg., ins. t. con le inizz. B A., sp. b.
Inizz. mss. in rosso.
Mac. non pregiudicanti il testo e il commento.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Leg. det. in ass. riv. in cuoio con impressioni a secco; scomparsi due fermagli.
coll. 19/I
H. C. 3610, G. W. 4876.

BREVIARIUM secundum ordinem Sanctae Romae Ecclesiae. Venetiis, O. Scotus, 1482. Fol.
345 c. superstiti (comprese 5 b. e dalla segnatura a iiii), got., 2 coll., 46 ll., 300 x 212 mm., segn.
Inizz. mss. in rosso.
Mutilo: in principio scomparse le prime carte; in fine manca la c. di guardia; carte stracciate, guaste ed una tagliata nel marg. inferiore; corroso nei margg. inferiori nelle ultime carte con lesione parziale del testo.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Leg. det. in cartoncino, riv. al dorso in mezza pelle.
coll. 20
Cop. R. 1297, G. W. 5106.

BREVIARIUM Ambrosianum. Mediolani, A. Zarotus, 1490, in Kalendis Aprilis [1 aprile]. Fol.
302, [16] c., got., 2 coll., 43 ll. 308 x 222 mm., segn.,sp. b. senza llg.
Inizz. mss. in rosso.
E' arricchito d’una nota marg. al Calendario e a c. 302 v. ricorre mss. una nota storico-critico-liturgica.
Mac. nei margg. e nel testo senza pregiudizio della stampa.
Appartenne a Mons. Giusto Fontanini, che nella c. r. di guardia estese il titolo del libro indicandovi le n. tip.
Leg. det. in ass., riv. con mezza pelle, con impressioni a secco e con fregi.
coll. 21
H. 3785, G. W. 5251.

BREVARIUM vetus Ecclesiae Aquileiensis. Pars Secunda. Venetiis, A. de Asula, 1496, 29 Julii. 8°.
[286] c. got., 2 coll., 36 ll., 167 x 115 mm., segn., ins. t. con la iniz. A, sp. b.
Inizz. mss. in rosso.
Si lamentano mac. ai margini.
Appartenne a Mons. Giusto Fontanini.
Leg. in mezza pelle e nel dorso fregi in oro.
coll. 22
H. C. + 3787, G. W. 5258.
Stampa su pergamena.

CALDERINUS, Johannes, Gaspar et Dominicus.
Consilia. Venetiis, B. Benalius, 1487, ii mensis octobris. Fol.
[14], 80 c., got., 69 ll., 404 x 282 mm., segn., reg. e richiami, sp. b. con llg.
Proviene dall'abate Luigi Narducci.
Segue: Johannes de Anania, Consilia. Papie, 1503.; leg. det. in cartoncino, riv. in pergamena di un antico codice.
coll. 23
H. + 4254, G. W. 5900.

CAMPANUS, Johannes Antonius. 
Opera. Romae, E. Silber, 1495, pridie Kal. nov. [31 ottobre]. Fol.
304, [2 b] c., rom. e got., 56 e 58 ll., 298 x 205 mm., segn. e reg.., inizz. silogr. e due pagine silogr.
Appartenne a Mons. Giusto Fontanini, che in fine nella carta di guardia estende una nota, nella quale afferma che le opere del Campano in sei mesi furono stampate due volte; la prima in Venezia nel 1495 e la seconda, che è la presente, a Roma e nello stesso anno.
Leg. det. in cartoncino, riv. di pergamena.
coll. 24
H. C. 4286 = 4287, G. W. 5939, B. M. C. IV, 117, I. G. I. 2383, Pol. 964, Mart. 102.

CANIS, Johannes Jacobus.
Opus tabellionatus. Paduae, M. Cerdonis, 1482, die 15 martii. 4°.
54 c., got., 32 ll., 2121 x 150 mm., ss. e senza reg., rubricato, sp. b. con e senza llg.
Si lamenta qualche leggera corrosione nel testo.
Unito a: Rolandinus.
coll.69/II
H. 4328, G. W. 5978.

CARDULUS, Franciscus Narniensis.

Oratio in funere Ardicini de la Porta Cardinalis. [Romae, A. Fritag, post 4 Mart. 1493]. 4°.
[6] c. rom. e got., 31, 33 e 34 ll., 207 x 135 mm., segn., inizz. silogr.
Proviene da Mons. Giusto Fontanini.
Unito a: Hieronymus.
coll. 3/IX
H. + 4511, C. 4825, G. W. 6134. Cfr. I.G. I. n°2523.

CASALI, Ubertinus de.
Arbor vitae crucifixae Jesu Christi. Venetiis, A. de Bonettis de Papia, 1485, die 12 martii. Fol.
[250] c. rom. tondi, 2 coll., 58 e 59 ll., 284 x 205 mm., segn. e reg., sp. b. con e senza llg.
Si lamentano corrosioni nel testo.
Proviene dall’abate Luigi Narducci.
Leg. det. in ass., riv. con cuoio, con impressioni a secco e fregi in oro; caduti i fermagli e metà del rivestimento.
coll. 26
H. C. + 4551, Proct. 4616, Pell. 3331, B. M. C. V, 361.
Edizione unica di questo autore, degna di considerazione per le idee rare e peregrine, che difende.

CICERO, Marcus Tullius.
De oratore, comm. Omnibonus Leonicenus; Orator; Topica; Partitiones oratoriae; Brutus; De optimo genere oratorum. Venetiis, A. Torresanus et B. de Blavis, 1485, III Nonas Martias [5 marzo]. Fol.
[212] c. rom., testo 10, 41, 57 ll. e comm. 59 ll., 305 x 205 mm., segn., e reg., ins. t. con le inizz. B A.
Inizz. mss. in rosso e azzurro e due filettate.
Mutilo in principio, assai danneggiato e mancante di quattro carte.
Dono della nob. famiglia Mylini, 20 ottobre 1868.
Leg. det. in ass.; scomparso il rivestimento in cuoio e caduti i fermagli.
coll. 27
H. 5103 = H. C. + 5107, G. W. 6750, B. M. C. V, 307, I. G. I. 2949, Pol. 1089.
Edizione rarissima.

CYPRIANUS, Caecilius.
Epistolae. Venetiis, L. V. Dominici Filius, 1483, pridie Nonas Decembris [4 dicembre]. Fol.
[166] c., rom. tondi, 35 e 38 ll., 285 x 200 mm., segn. e reg., sp. b.
Copiose note mss. Mac. ai margg. Mutilo: a principio manca un foglio.
Proviene da Mons. Girolamo Fontanini.
Leg. det. in ass.; caduti i fermagli e il cuoio di rivestimento.
coll. 28/I
H. + 5898, Proct. 4497.

CLEMENS PP. V.
Constitutiones cum apparatu Johannis Andreae. Venetiis, B. de Benaliis Bergomensis, 1484, die 15 mensis novembris. 4°.
[78] c. got., 2 coll., testo da 3 e 54 ll. e comm. 63 ll., 208 x 147 mm., segn., reg., sp. b.
Inizz. mss. in rosso.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Leg. det. in ass., spoglie del cuoio, di cui erano rivestite, e dei fermagli.
coll. 29
H. 3609 (II) = 5432, G. W. 7102.

CLEMENS PP. V.
Constitutiones cum apparatu Johannis Andreae. Venetiis, B. de Blavis et A. Torresanus, 1485, XX Kalendas Apriles (13 marzo). 4°.
[78] c., got., 2 coll., testo da 2 a 51 e 52 ll., comm. 66 ll., 232 x 170 mm., segn. e reg., sp. b. con e senza llg., ins. t. con le inizz. B A.
Inizz. mss. in rosso.
Si lamentano tre carte corrose dall’umidità con leggero danno alla stampa.
Unito a: Bonifacius PP. VIII - Liber VI Decretalium.
coll 19/ II
H. C. 5434, G. W. 7103, Proct. 4706, Pell. 5752.

COLUMNA, Aegidius.
In libros posteriorum Aristotelis expositio. Venetiis, B. Locatellus, 1488, sexto idus maij [10 maggio]. Fol.
[128] c. got., 2 coll., 64 ll., 320 x 215 mm., segn.e reg., sp. b. con llg.
Unito a: Aquino, Tomas de Expositio in libros posteriorum et perihermenias Aristotelis.
coll. 5/II
H. C. 136.

CONSTITUTIONI de la Patria del Friuli. Udine, G. di Fiandra, 1484, 31 luglio. 4°.
107, [2 b] c., got., 31 ll. 200 x 145 mm., sp. b. con llg.
Inizz. mss.
Mac. ai margg. e stracciato in due carte il margine inferiore senza lesione del testo. Mancano le due carte di guardia.
Proviene da Mons. Girolamo Fontanini.
Leg. det. in ass., spoglie parzialmente del rivestimento di cuoio e caduti i fermagli.
coll. 32
H. C. 5670.

CORSETTUS, Antonius.
De potestate ac excellentia regia. Venetiis, B. Stagnin de Tridino de Monteferrato, 1499, die VIIII augusti. Fol.
34 c. got., 2 coll., 72 ll., 415 x 270 mm., segn. e reg., ins. t. con le inizz. S. B., sp.b. con llg.
Corroso ai margini con lesione parziale del testo.
Proviene dallabate Luigi Narducci.
Segue a Socinus, Bartholomaeus. Tabula fallentiarum. Tridini, 1520; leg. con semplice cartoncino, al dorso riv. di pergamena di antico codice.
coll. 33
H. 5679, Reich. IV p. 201, G. W. 7781.

EUSEBIUS, Caesariensis.

Chronicon a S. Hieronymo Latine versum et ab eo Prospero Aquitano, Matheo Palmerio Florentino et Mathia Palmerio Pisano usque ad an. 1481 continuatum. Venetiis, E. Ratdolt, 1483, Idibus Semptembris [13 settembre]. 4°
182 c. rom. e got., 36, 38, 40 e 41 ll., 223 x 170 mm., segn., inizz. silogr. con graziosi ornamenti e di varia grandezza.
Mac. nei margg.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Leg. semplice e al dorso riv. di pergamena.
coll. 34
H. C. + 6717, G. W. 9433, B. M. C. V, 287, I. G. I. 3753, Pell. 4634, Proct. 4390.

EUSEBIUS, Caesariensis.

Historia Ecclesiastica latine, interprete Ruffino. Romae, J. P. de Lignamine, 1476, die 15 Maij. Fol. 220 c. rom., 33 ll., 314 x 220 mm., ss., reg., sp. b.
Lettere di guida mss., rozzamente estese.
Inizz. eseguite da mano inesperta e con disegno capriccioso.
Postille mss. di varie mani.
Si deplorano mac. nei margg.
Appartenne a Mons. Giusto Fontanini, che nella prima carta di guardia vergò il titolo: Eusebii Historia Ecclesiastica Rufino interprete et continuata. Prima Editio 1476. Lo stesso Fontanini al Registro fa seguire una nota, nella quale ricorda come in alcuni esemplari dell’edizione manchi la lettera a Sisto IV, sostituita con un’altra e indirizzata a Gugliemo d’Eustoutavilla, Vescovo Ostiense, Cardinale e familiare di Sisto IV; enumera quindi le edizioni di varie opere, impresse a Roma da Filippo de Lignamine, dal 1472 al 1481.
Leg. in pergamena.
coll. 35
H. C. + 6710.

EUSEBIUS, Caesariensis.
Historia Ecclesiastica per Rufinum de greco in latinum traducta. Mantuae, J. Schallus, 1479, post diem 15 Julii. Fol.
[172] c. rom. tondi, 34 ll., 284 x 193 mm., ss., richiami.
Inizz. mss. in rosso e azzurro; l’iniz. a c. 10 r. miniata in oro con ampio e grazioso ornato.
Proviene da Mons. Giusto Fontanini, che nella prima carta di guardia r. volle trascrivervi il titolo: Eusebii Historia ecclesiastica Libri XI. Rufino interprete, editio II. Mantuae facta ab Johanne Schallo Herosfeldensi anno Domini 1479.
Leg. in pergamena.
coll. 36
H. C. 6711, G. W. 9437, B. M. C. VII, 933, I. G. I. 3762, Pol. 1428.

FICINUS, Marsilius.
Liber de christiana religione ad Laurentium Medicem opus aureum. Venetiis, O. Papiensis, 1500. 4°.
74 c. rom. tondi, 31 ll., 191 x 140 mm., segn., sp. b. inizz. silogr.
Appartenne ai Fontanini: dapprima a Mons. Giusto, quindi a Monsignor Girolamo e da ultimo a Mons. Carlo.
Nella prima c. r. di guardia è una nota relativa al curriculum vitae di Mons. Giusto Fontanini; in fine, nella c. v. di guardia è una nota autografa dello stesso Monsignor Giusto Fontanini, nella quale si riporta dal Padre Leonardo Lessius un giudizio, riguardante un aspetto della vita di Marsilio Ficino.
Leg. in pergamena.
coll. 37
H. C. + 7070 (Cop. III p. 260).

FORMULARIUM instrumentorum ad usum Curiae Romanae. Romae, S. Planck, 1495, die ultima mensis octobris. 8°.
188, [8] c. contenenti la Tabula, got., 46 ll., 208 x 142 mm., inizz. silogr.
Mutilo: in principio e in fine.
Proviene dall’abate Luigi Narducci.
Manca la leg., che appare essere stata in assicelle.
coll. 38
H. + 7289.

GREGORIUS PP. IX.

Decretalium Liber. Venetiis, A. Torresanus, 1498, die 4 martii. 8°.
658, [4] c., got., 2 coll., testo da 7 a 25 e 52 ll., comm. 58 ll., 182 x 133 mm., segn. e reg.
Si deplorano mac. ai margg. senza pregiudizio della stampa; l’ultima carta si presenta corrosa nel centro.
Proviene dall’abate Luigi Narducci.
Scomparsa la leg.
coll. 39
H. C. + 8036.
Edizione rara.

HIERONYMUS (S).
Aureola ex floribus (S. Hieronymi) contexta : transitus eius, miracula, epistolae quaedam S. Augustini et Cyrilli de laudibus S. Hieronymi. [Romae, typ. S. Planck, 1485 ?]. 4°.
[48] c. got., 33 ll., 208 x 135 mm., ss., reg., sp. b.
Esemplare mancante delle prime dieci carte.
Si deplorano mac. nel testo e lesione ad un marg. superiore.
Appartenne all’abate Luigi Narducci.
Leg. in cartoncino leggero.
coll. 3/I
H. 8587, Reich. 139 Reich. 210, Cfr. Reich., 47.

HUGO de Prato Florido.
Sermones de Sanctis per anni circulum. Heidelberg, [typ.], 1485, 12 Kalendas Februarias [21 gennaio]. Fol.
[282] c. got., 2 coll., 45 ll., 280 x 203 mm., segn. e reg.
Inizz. mss. in rosso.
Si lamentano corrosioni e mac. ai margg. senza offesa della stampa.
Proviene dall'abate Luigi Narducci.
Leg. in ass., riv. di cuoio, con impressioni a secco e fregi; caduti i fermagli.
coll. 41
H. C. + 9009, Proct. 3126.
Edizione principe.

JUSTINIANUS Imperator.
Institutiones, cum glossa. Venetiis, A. ac B. de Moronis de Leccho, 1482, die 4 mensis augusti. Fol.
[288] c. got., 2 coll., testo da 6 a 73 ll., comm. 74 ll., 430 x 290 mm., segn. e reg., sp. b. con llg.
Inizz. mss. di varia grandezza in rosso e azzurro con ridente ornato; undici inizz. miniate in oro e di varie dimensioni.
Note margg. mss.
Si lamenta lo strappo d’una carta.
Nel recto della prima carta si ammira una leggiadra miniatura, nella quale, nel fulgore degli ori, campeggiano lImperatore Giustiniano, seduto, e ai suoi piedi quattro dotti dei quali uno, presumibilmente Triboniano, magister officiorum e questore dei sacri palazzi, gli presenta una pergamena.
Nel margine inferiore della stessa carta si osserva, alquanto sciupato, dipinto a vaghi colori, uno stemma gentilizio, che si ammmira integro nel Digestum vetus.
Adornano l'esemplare note marginali mss. di varie mani.
Si deplora qualche mac. ai margg. senza lesione della stampa.
Proviene dall’abate Luigi Narducci, che nella carta di guardia r., estesa una nota sul valore ed acquisto del Corpus Juris Justiniani, edizione del 1500, aggiunge: le miniature, che si osservano in questo incunabulo, sono opera di Bernardino Morone Bresciano, fratello di Giovanni Antonio, famoso pittore. Questo volume è un incunabulo di grande valore perché rarissimo.
Leg. det. in ass., spogliate del rivestimento in cuoio, con impressioni a secco e fregi in oro; caduti i fermagli.
coll. 42
H. 9602, G. W. 7787.
Edizione unica di questi stampatori.

JUSTINIANUS Imperator.
Digestum vetus, cum glossa. Venetiis, J. Herbort de Siligenstadt, 1482, die IX Julii. Fol.
406 c. got., 2 coll., testo da 10 a 62 ll., comm. 71 ll., 432 x 285 mm., segn. e reg., sp. b. con llg.
Inizz. mss. di varia grandezza in rosso e azzurro; nella carta 2 r. col. 1 iniz. in oro e nel margine inferiore uno stemma gentilizio: corona intrecciata di alloro, abbellita nell’interno da corona purpurea, nel cui ovale bianco, attraversato da fascia azzurra, campeggiano tre teste di gallo.
Note margg. mss.
Proviene dall’abate Luigi Narducci. Leg. det. in ass., coperte in mezza pelle e cuoio, con impressioni a secco e con bordature; caduti i fermagli.
coll. 43
H. C. + 9549.

JUSTINIANUS Imperator.
Digestum novum, cum glossa. Venetiis, J. Antonius de Papia, 1483. Fol.
274 c. got., 2 coll., testo da 6 a 72 ll., comm. 83 ll., 424 x 290 mm., segn. e reg., sp. b. con llg.
Iniz. mss.di varia grandezza in rosso e azzurro, di cui due a c. 2 r. con delicate filettature.
Note margg. mss.
Proviene dall’abate Luigi Narducci.
Leg. det. in ass., ricoperte di cuoio, con impressioni a secco, con bordoni; caduti i fermagli.
coll. 44
H. C. 9584.

JUSTINIANUS Imperator.

Digestum infortatium, cum glossa. [Venetiis, typ. J. Baptista de Tortis, 1484 ?]. Fol.
[299 + 1 b] c. got., 2 coll., testo da 11 a 61 ll., comm. da 61 a 77 ll., 423 x 291 mm., segn. e reg., esteso nel r. dell’ultima carta su tre colonne; sp. b. con e senza llg.
Inizz. mss. di varia grandezza, in rosso e azzurro, e a c. 2 r. iniz. con vaghe filettature.
Arricchiscono l’esemplare note margg. mss. Si devono lamentare mac., di cui una nel testo senza pregiudizio della stampa. Proviene dall’abate Luigi Narducci.
Leg. det. in ass., coperte di cuoio, con impressioni a secco, con bordature; caduti i fermagli.
coll. 45
H. + 9561 = C. 3397.
Edizione assai rara, di cui si conoscono un esemplare alla Vaticana e un altro alla Mazarine.

JUSTINIANUS Imperator.
Novellae Constitutiones, cum glossa. Venetiis [A. De Soziis] impens. Johann. A. [de Birretis] et G. [de Grassis] soc. papiensium, 1483, 10 Kal. Martias [20 febbraio]. Fol.
[184] c. got., 2 coll., testo da 9 a 73 ll. e in Rubrica da 1 a 11 ll., comm. 73 ll., 424 x 288 mm., segn. e reg. Inizz. mss. di due grandezze in rosso e azzurro, di cui una filettata con grazia.
Impreziosiscono l’esemplare note margg. mss.
Si devono purtroppo lamentare mac. nel testo e corrosioni leggere di qualche linea.
Proviene dall’abate Luigi Narducci.
Leg. det. in ass., riv. di pelle e cuoio, con impressioni a secco e con bordature; caduti i fermagli.
coll. 46
H. C. + 9628.
Edizione bella e rarissima.

LAETUS, Pomponius.
Romanae historiae compendium ab interitu Gordiani junioris usque ad Justinum III. Venetiis, B. Venetus de Vitalibus, 1499, 23 aprilis. 4°.
[60] c. rom. tondi, 28 ll., 208 x 155 mm., segn., inizz. silogr.
Note margg. di varie mani.
Manca una carta.
Si lamenta qualche leggera mac.
Unito a: Beroaldus.
coll. 10/IV
H. C. + 9830.
Seconda edizione cum privilegio.

LEONICENUS, Nicolaus.
De Plinii et aliorum in medicina erroribus. Ferrariae, L. [de Rubeis de Valentia] et A. [de Grassis] de Castronovo socii, 1492, 18 Decembris. 4°.
[18] c. got., 36 ll., 205 x 140 mm., segn., sp. b. A c. 12 si lamenta nel testo una corrosione, provocata da materia infiammabile.
Unito a: Rusticus.
coll. 11/VII
H. C. + 10021.
Ottimo esemplare.

MAMMOTRECTUS super Bibliam [auctore J. Marchesino]. Venetiis, F. [Renner] de Halibrun et P. de Bartua socii, 1478. 4°. 256, [2 b] c., got., 2 coll., 37 ll., 230 x 168 mm., segn., sp. b.
Mutilo in principio: la prima carta superstite porta la segn. A-4.
Mac. nei margg. e nel testo.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Leg. det. in ass., riv. di cuoio, con impressioni a secco; caduti i fermagli.
coll. 49
H. C. + 10558, Proct. 4117, B. M. C. V, 194.

MAMMOTRECTUS
super Bibliam [auctore J. Marchesino]. Venetiis, A. Jacobi [de Paltascichis] de Catharo, 1482, die 6 Julii. 4°.
[211 + 1 b] c., 2 coll., 42 ll., 208 x 148 mm., segn. e reg., sp. b.
Inizz. mss. in rosso.
Mac. anche nel testo.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Leg. det. in ass., riv. di cuoio; caduti i fermagli.
coll. 50
H.C. + 10562.

MARULLUS, Michael.
Hymni et epigrammata. Florentiae, Societas Colubri, 1497, VI Kal. Decembris [26 nov.]. 4°.
[96] c. rom. tondi, 25 ll., 198 x 135 mm., segn. e, dopo le Emendanda, le lettere A. M. A., che potrebbero essere interpretate come le iniziali del Miscomini, con qualche aggiunto, a noi ignoto (Cfr. Pennino II, p. 41 n. 802); sp. b.
Due note margg. mss.
Qualche mac. ai margg.
Proviene da Mons. Giusto Fontanini e fu già in possesso di Hieronymi Aleandri Forojuliensis.
Leg. in pergamena.
coll. 51
H. C. 10880, B. M. C. VI, 691, Proct. 6415, Pol. 2636, Brunet III, 1511.
Prima edizione. Esemplare splendido.

MISSALE 
secundum consuetudinem Sanctae Romanae Ecclesiae. Venetiis, J. Hertzog, 1497, Nonis Junii [5 giugno]. 4°.
274, [10] c., rom., 2 coll., 32 ll., 201 x 150 mm., segn, ins. t. con le inizz. I. J. H., note musicali gregoriane, inizz. e figg. silogr. di santi.
Inizz. mss. in rosso. Si presenta corroso leggermente ai margg.
Mutilo: manca una carta.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Leg. det. in ass. e cuoio.
coll. 52
H. C. 11409.

NICOLAUS, Episcopus Modrusensis.
Oratio in funere Petri Cardinalis S. Systi. [Romae, typ. B. Guldinbeck, 1480 ?]. 4°.
[6] c. got., 35 ll., 207 x 135 mm., ss.
Si lamentano mac. anche nel testo.
Unito a Hieronymus.
coll. 3/IV
H. + 11773. Ottimo esemplare.

OPUS tabellionatus. Paduae, M. Cerdonis, 1482, die 15 martii. 4°.
54 c. got., 32 ll., 2121 x 150 mm., ss. e senza reg., rubricato, sp. b. con e senza llg.
Si lamenta qualche leggera corrosione nel testo.
Unito a: Rolandinus.
coll.69/III
H. 4328, G. W. 5978.

PHILELPHUS, Franciscus.
Orationes et nonnulla alia opera. Venetiis, P.de Pinzis Mantuanus, 1496, primo Kalend. Junii [31 maggio]. Fol.
78 c. rom., 61 ll., 310 x 212 mm., segn, sp. b. con llg., inizz. silogr..
Mutilo nelle prime quattro carte.
Postille margg. mss.
Mac. in varie parti.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Unito a: Macrobius, Aurelius Teodonius - Interpretatio in somnium Scipionis a Cicerone confectum. 1515; leg. in. ass., riv. di cuoio, parzialmente cadute.
coll. 55
H. C. + 12925, Proct. 5312.

PICCOLOMINI, Aeneas Silvius. Epistola juveni non esse negandum amorem. [Romae, typ. S. Planck, 1490 ?]. 4°.
5 c., [1b] c., got., 33 ll., 207 x 135 mm., ss., sp. b.
Unito a: Hieronymus.
coll. 3/VIII
H. + 182.
Esemplare ottimo e rarissimo.

PICUS, Johannes Franciscus.
Defensio Hieronymi Savonarolae adversus Samuelem Cassinensem. [Florentiae, typ. L. de Morgianis et J. Petri, 1497 ?]. 4°.
[16] c., 33 ll., 190 x 130 mm., segn., inizz. silogr.
Alle c. 8 e 14 il testo si presenta corretto a penna.
Mac. margg. non lesionanti il testo.
Appartenne a Mons. Girolamo Fontanini.
Leg. in semplice cartoncino.
coll. 57/I
H. C. 13003, Reich. I, 178.
Esemplare raro.

PLATEA, Franciscus de.
Opus restitutionum et excommunicationum. Venetiis, J. de Colonia et J. Manthen de Gherretzhem, 1477, die 22 januarii. Fol.
[152] c. got., 2 coll., 40 ll., 234 x 168 mm., segn., richiami e reg., sp. b. con llg.
Mutilo: mancano a principio 4 carte.
Mac. nei margg. e nel testo.
Lesioni nei margg. inferiori delle prime c. superstiti.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Leg. in ass., riv di cuoio; caduti i bordoni, i fermagli e parte delle assicelle.
coll. 58
Penultima edizione assai ricercata.

PLATINA, Bartholomaeus.

Vitae Pontificum Romanorum. [Venetiis], J. Manthen de Gerretzhem iii Id. Junii [11 giugno] 1479. Fol.
[239 + 1 b] c. got., 39 ll., 300 x 210 mm., segn., sp. b. con e senza llg.
Inizz. mss.in rosso e azzurro.
Copiose note margg. mss. di più mani.
Mutilo: mancano le due prime carte.
Corrosioni nei margg. dell’ultima carta senza lesione del testo.
Proviene da Mons. Girolamo Fontanini.
Leg. in cartoncino semplice.
coll. 59
H. C. 13045.

POLIDORUS, Virgilius.
Proverbiorum libellus. Venetiis, C. de Pesis, 1498, die 10 Aprilis. 4°.
[70] c. rom., 30 ll., 203 x 140 mm., segn., sp. b. con llg., inizz. silogr.
Note mss. margg. di varie mani.
Mutilo: manca una carta.
Si lamentano leggere corrosioni nel testo e mac. pure leggere nei margg.
Unito a: Beroaldus.
coll. 10/II
H. C. + 16009.
Edizione cum privilegio.

POLITIANUS, Angelus.

Sylva, cui titulus Rusticus. Bononiae, P. de Benedictis, 1492, 15 Junii. 4°.
[12] c. rom., 25 ll., 203 x 140 mm., segn., sp. b. con lg.
Appartenne a Mons. Giusto Fontanini, unitamente agli altri nove opuscoli, uniti in volume, dei quali egli estende l’indice in fine all’ultimo (Regulae minores grammaticae).
Leg. in pergamena.
coll. 11/I H. 13229.
Ottimo esemplare.

POLITIANUS, Angelus.
Lamia, seu Praelectio in Aristotelis Priora analytica. Florentiae, A. Miscominus, 1492, decimo octav. Kal. decembris [14 novembre]. 4°.
[16] c. rom., 26 ll., 203 x 140 mm., segn., ins. t. con le inizz. A. M., sp. b. con llg.
Unito a: Rusticus.
coll. 11/II
H. C. 13222, Reich. III, 153.
Esemplare splendido.

POLITIANUS, Angelus.
Sylva, cui titulus Mantho. Bononiae, P. de Benedictis, 1492, die 9 Junii. 4°.
[10] c. rom., 25 ll., 203 x 240 mm., segn., sp. b. con llg.
Unito a: Rusticus.
coll. 11/III
H. 13229.
Esemplare elegantissimo.

POLITIANUS, Angelus.
Panepistemon, seu Praelectio in Aristotelem de moribus. Florentiae, A. Miscominus, 1491 Decimo Kal. Martias [20 febbraio]. 4°.
[16] c. rom., 26 ll., 203 x 140 mm., segn. e ins. t. con le inizz. A. M., sp. b. con llg.
Unito a: Rusticus.
coll. 11/IV
H. 13225, Reich. III, 153.
Superbo esemplare.

POLITIANUS, Angelus.
Sylva, cui titulus Ambra. Bononiae, P. de Benedictis, 1492, die 28 Junii. 4°.
[14] c. rom., 25 e 26 ll., 203 x 140 mm., segn. e reg., sp. b. con lg.
Unito a: Rusticus.
coll. 11/V 11/VII
H. 13229.
Bellissimo esemplare.

POLITIANUS, Angelus.
Sylva, cui titulus Nutricia. Bononiae, P. de Benedictis, 1491, decimo Kalendas Julias [22 giugno]. 4°.
[18] c. rom., 25 ll., 203 x 140 mm., segn. e ins. t. con le inizz. P L A, postille marginali a stampa e iniz. silogr.
Unito a: Rusticus.
coll. 11/VI
H. 13235.
Esemplare elegantissimo e assai raro.

POMPILIUS, Paulus.
Liber de vita Senecae. Romae, E. Silber, 1490, die 16 Februarii. 4°.
25, [1 b] c., rom. e greci [c. 11 r. ll.3-5], 27 ll., 207 x 135 mm., segn., sp. b. con llg.
Ampia nota marg. ms. a carta 21 r.
Unito a: Hieronymus.
coll. 3/III
H. C. 13252.
Esemplare ottimo e raro.

REGULAE minores grammaticae.
[Florentiae], J. [Caroli] Florentinus, 1487, die 16 mensis Maij. 4°.
[5 + 1 b] c. got., 26 e 27 ll., 20 x 140, segn., sp. b. con lg. Iniz. rozzamente eseguita a c. 1 r.
Unito a: Rusticus.
coll. 11/X
Edizione sconosciuta.

ROLANDINUS, Bononiensis.
Flos testamentorum cum additionibus domini Petri de Unczola. Paduae, Cerdonis Matheus,1482, die mensis tertiadecima Mai. 4°.
69 c., [1 b] c. got., 32 ll., 210 x 148 mm., ss. e sr., rubricato, sp. b. con llg.
Mac. ai margg.
Proviene dall’abate Luigi Narducci.
Leg. con assicelle, spoglie della pelle e dei fermagli.
coll. 69/I
H. C. + 12096.

SAVONAROLA, Hieronymus.
Compendium revelationum. Florentiae, F. Bonaccursius, 1495, V Nonas mensis Octobris [30 ottobre]. 4°.
[52] c. rom., 34 ll., 190 x 130 mm., segn., sp. b. con e senza llg., illustrazione a c. 51 r. (trofeo in forma d’altare piramidale, troneggiato dal Crocifisso).
Unito a: Picus J. F. Defensio Hieronymi Savonarolae.
coll. 57/II
H. C. 14332 = Cop. III 5272.

SENECA, Lucius Annaeus.
Opera philosophica et epistolae. Neapoli, M. Moravus, 1475. Fol.
[254] c. rom., 46 ll., 382 x 262 mm., ss., reg., sp. b.
Una iniz. rozzamente eseguita in rosso.
Nei margg. spaziosi si osservano postille mss.
Mac. nei margg. e nel testo.
Mutilo: l’esemplare nell’insieme si mostra mancante delle c. 1, 146 e 245.
Mons. Giusto Fontanini, al quale il libro appartenne, nell’apporvi la sua firma nella carta di guardia, avverte che in medio voluminis sono impressi il nome del tipografo, il luogo e la data di stampa; ed egli a c. 144 r. alla data MLXXIIIII interpone quattro CCCC (i quattrocento anni omessi).
Leg. in pergamena, un po’guasta al dorso superiore.
coll. 71
H. C. 14590, Proct.6694.
Edizione principe.

SENECA, Lucius Annaeus.

Liber de moribus. Proverbia. De remediis fortuitorum. [Romae], B. Guldinbeck, [1480]. 4°.
[14] c. got., 35 ll., 207 x 135 mm., ss., sp. b. con llg.
Frammento recante le prime due carte, contenenti il solo: Liber de moribus, che fu sempre edito con altre opere dello stesso autore.
Unito a : Hieronymus.
coll. 3/V
H. C. 14654. Cfr. B. M. C. pag. 73.

SENECA, Lucius Annaeus.
Liber de quatuor virtutibus. [Romae, typ. S. Planck, 1490 ?]. 4°.
[4] c. got., 33 ll., 207 x 135 mm., ss. Unito a: Hieronymus.
coll. 3/VI
H. 14616, Reich. III, 180.
Bellissimo esemplare a largo margine e assai raro.

SENECA, Lucius Annaeus.
Proverbia. [Romae, typ. S. Planck, 1490 ?]. 4°.
7 c., [1 b] c., got. 32 ll., 207 x 135 mm., ss.
Unito a: Hieronymus.
coll. 3/VII
H. + 14642. Cfr. Proct. 3787.
Ottimo e raro esemplare.

SENECA, Lucius Annaeus.
De remediis fortuitorum. [Romae, typ. S. Planck, 1490 ?]. 4°.
[6] c. got., 33 ll., 207 x 135 mm., segn.
Unito a: Hieronymus.
coll. 3/VII
H. C. 14657. Reich. III, 180.
Esemplare splendido. Non figurano esemplari nelle Biblioteche italiane.

SUPERCHIUS, Valerius.
Oratio de laudibus astronomiae. [Patavii, 1490 ?]. 4°.
[16] c. rom., 28 ll., 208 x 155 mm., sp. b. con llg.
Unito a: Beroaldus.
coll. 10/VI
Reich. 752 e II, 101.
Esemplare rarissimo.

THEOLOGIA.

Non è stato possibile identificare il testo. I caratteri di questa edizione veneziana, che alcuni bibliografi giudicano del 1480 c., sono i medesimi usati dai tipografi Giovanni e Gregorio de Gregori per la Summa de Exemplis ac similitudinibus rerum di fr. Giovanni di San Geminiano, edita a Venezia il 10 aprile 1497.
103 c. [da c. 7 a 95 numerate], got., 2 coll., 46 ll., 210 x 150 mm., segn.
Inizz. miniate e inizz. mss. in rosso e azzurro.
Frammento mutilo e danneggiato.
Si lamentano inoltre: strappata parzialmente la carta 57, adorna di miniatura; mutilata la carta 34 con l’asportazione della miniatura; guasta e mutila la carta 8; corrosa nei margini la carta 15.
coll. 77

ULMEUS, Paulus Bergomensis.

Apologia religionis fratrum heremitarum ordinis S. Augustini. Romae, F. de Cinquinis, 1479, 18 Julii, 4°.
[43 +1 b] c. got., 2 coll., 45 ll., 215 x 145 mm., ss., reg. Inizz. mss. in rosso e azzurro.
Note margg. mss.
Mutilo: all’esemplare, completo della I Parte, mancano 14 carte nella II Parte e 12 nella III Parte.
Si lamentano mac. nei margg. e corrosioni con lesione leggera del testo.
Proviene da Mons. Giusto Fontanini. Leg. det. in ass., riv. di cuoio, con impressioni a secco; caduti i fermagli.
coll. 78
H. C. 10328 = H. C. 16086.

VALERIUS, Maximus Caius.
Facta et dicta memorabilia. Venetiis, B. de Benaliis, 1488, die 8 novembris. Fol.
230 c., [8] c., rom. e greci, testo da 7 a 44 ll., comm. 58 ll., 296 x 218 mm., segn. e reg., postille di richiamo al testo, sp. b. con llg.
Mac. ai margg. e nel testo.
Nell’ultima carta v. di guardia il primo possessore dell’esemplare sigilla con il suo nome la data e il prezzo d’acquisto: Hic liber qui Valerius Maximus nuncupatur est meus Hieronymi qn. sr. Francisci nobilis a Fabris Utinensis Civis quem in Venetiis emit ser Antonius quondam ser Petri Pauli de Utino, L 3, 1489, die 25 octobris.
Proviene da Mons. Carlo Fontanini.
Spoglio dell’antica legatura.
coll. 79
H. C. 15709.